>   Training   >   Human skills & management

Linkedin

Facebook

Google Pluss

Email

Twitter

S
h
a
r
e

Webinar - HR 040W

Cercare la bussola e mantenere la lucidità

R

La formazione a distanza è la risposta efficace all'esigenza di informarsi costantemente, senza allontanarsi dall'ufficio o da casa e dedicando il giusto tempo all'aggiornamento.

L'iniziativa è pensata per dare modo alle persone di affrontare e gestire l'emotività, la confusione e il senso di impotenza.

8 incontri Webinar di un'ora e mezza ciascuno, anche acquistabili singolarmente + sessioni di lavoro individuale

Destinatari

Tutti coloro che

  • sentono la necessità di ricevere un supporto per affrontare i momenti di confusione, di impotenza e di sconforto
  • vogliono rimanere padroni di sé e propositivi anche in un momento di grande difficoltà collettiva e trasformare il momento di crisi in una possibilità di auto-motivarsi

Obiettivi

Affrontare e gestire l'emotività, la confusione e il senso di impotenza. Aumentare la capacità di self empowerment.

Ciascun incontro Webinar prevede:

  • pre-work di preparazione (offline)
  • piccolo contributo teorico
  • esercitazioni fisiche, propriocezione, respirazione
  • riflessioni individuali guidate
  • guida all'applicazione pratica

Contenuti

Saper ascoltare sé stessi

Fretta e impegni che si accavallano ci hanno fatto perdere questo strumento prezioso. Adesso più che mai, esplorare la propria interiorità diventa lo step numero 1 per ritrovare la bussola che è dentro di noi.

Riconoscere ed essere padroni delle proprie emozioni

Come non mai in questo momento siamo alla mercé di alti e bassi emotivi che ci fanno sentire instabili e sofferenti. Ma le emozioni, anche quelle più spiacevoli se riconosciute e accettate possono essere di supporto alla nostra lucidità.

Riconoscere e gestire lo stress

Lo stress è il meccanismo che abbiamo sviluppato per fronteggiare le situazioni di emergenza ma se non riconosciuto può essere esso stesso debilitante. Imparare a mantenere calma e lucidità diventa fondamentale quando l'emergenza è continua.

Accettare e valorizzare la nostra fragilità

Ora come non mai abbiamo dolorosamente realizzato quanto l'essere umano sia vulnerabile. La nostra cultura però ci ha sempre insegnato ad essere forti, eppure avvicinarci alla nostra vulnerabilità potrebbe farci scoprire potenzialità inedite.

Orientarsi quando non abbiamo niente sotto controllo

Programmare, pianificare, controllare sono le pietre miliari del buon manager, poi improvvisamente le agende vengono travolte da un tornado che non possiamo controllare. Come ritrovare la strada e non perdersi nello stato d'animo di smarrimento.

Fare i conti con la realtà che non ci piace

Solo quando il malato accetta la sua malattia può cominciare a prendersi cura di sé. Così noi in questo momento ci dobbiamo allenare nella dimenticata arte di accettare quello che c'è, così com'è, per poter trovare le risorse interiori e affrontare con speranza le inevitabili difficoltà.

Cogliere i segnali del futuro

Il mondo sarà diverso dopo il coronavirus? Il nostro lavoro sarà uguale a quello di un mese fa? Non lo sappiamo, ma molto dipenderà da noi, da quanto sapremo riconoscere i segni del futuro e costruire, ognuno per ciò che gli compete, un pezzettino di mondo più sostenibile.

Costruire relazioni e collaborazioni diverse

Nell'emergenza siamo più sensibili al modo in cui ci si relaziona l'uno con l'altro e ne scopriamo sia aspetti piacevoli sia sgradevoli. Usare questa sensibilità e saper osservare senza giudizio con cuore e mente aperte ci può aiutare a costruire nuove forme di collaborazione e solidarietà.

LOGIN



Ricordami

Se hai dimenticato la password clicca qui.

Non sei ancora iscritto?

Registrati