>   Academy   >   Operations & Supply Chain Management   >   Master Operations Supply-Chain Management

Linkedin

Facebook

Google Pluss

Email

Twitter

S
h
a
r
e

Master

Operations & Supply Chain Management

B

Dicono del Master

Valerio Franchini, Direttore operations - Motovario
"Il Master mi ha dato una visone chiara di sistema; fino a questa esperienza ero portato a vedere solo la fabbrica internamente senza approfondire tutti gli aspetti della intera Supply-Chain, dal fornitore del fornitore al cliente del cliente. Questa impostazione mi permesso di sviluppare molti progetti di integrazione, per citarne uno la pianificazione delle filali del gruppo è stata accentrata; a oggi abbiamo un unico ente di pianificazione di gruppo con enormi benefici di valore del circolante, di stabilità della domanda su tutta la Supply-Chain, di azzeramento dei fenomeni di amplificazione della domanda (effetto frusta) e di miglioramento del livello di servizio al cliente finale"

Continua a leggere

Valerio Franchini, Direttore operations - Motovario
"Il Master mi ha dato una visone chiara di sistema; fino a questa esperienza ero portato a vedere solo la fabbrica internamente senza approfondire tutti gli aspetti della intera Supply-Chain, dal fornitore del fornitore al cliente del cliente. Questa impostazione mi permesso di sviluppare molti progetti di integrazione, per citarne uno la pianificazione delle filali del gruppo è stata accentrata; a oggi abbiamo un unico ente di pianificazione di gruppo con enormi benefici di valore del circolante, di stabilità della domanda su tutta la Supply-Chain, di azzeramento dei fenomeni di amplificazione della domanda (effetto frusta) e di miglioramento del livello di servizio al cliente finale"

Riduci

Marco Tonoli, Plant Supply Chain director - Schindler Electronics
"Il Master Supply Chain & Operation di Festo è sicuramente un percorso formativo che permette di acquisire le competenze critiche per gestire la supply chain in modo che diventi una leva d'eccellenza per il successo di un'azienda. Personalmente ho ritrovato nel corso 3 chiavi di lettura fondamentali sul nuovo modo di intendere la Supply Chain:

  • Velocità: creare le condizioni attraverso cui l'azienda riesca a rapidamente a riadattarsi ai cambiamenti del contesto esterno (clienti, tecnologia, legislazioni, etc)
  • Visibilità: intesa come il saper guardare oltre e con una visione di insieme oltre che integrazione e collaborazione con partners esterni (clienti, fornitori, LSP) e le altre funzioni aziendali (Marketing, R&D, etc)
  • Variabilità: dare all'azienda quella flessibilità e quella agilità per poter gestire i cambiamenti richiesti dai propri clienti nel medio-breve termine

Fra i contenuti spiccano l'approfondimento sul modello SCOR e l'applicazione dei concetti tipici della filosofia Lean, quali aspetti di indubbio valore aggiunto da utilizzare subito in modo operativo con il project work. Infine, la partecipazione all'executive tour in Germania presso la sede Festo permette di toccare con mano una delle migliori Best Practice in ambito Operations e Supply Chain, a coronamento di un'esperienza professionale unica e arricchente"

Continua a leggere

Marco Tonoli, Plant Supply Chain director - Schindler Electronics
"Il Master Supply Chain & Operation di Festo è sicuramente un percorso formativo che permette di acquisire le competenze critiche per gestire la supply chain in modo che diventi una leva d'eccellenza per il successo di un'azienda. Personalmente ho ritrovato nel corso 3 chiavi di lettura fondamentali sul nuovo modo di intendere la Supply Chain:

  • Velocità: creare le condizioni attraverso cui l'azienda riesca a rapidamente a riadattarsi ai cambiamenti del contesto esterno (clienti, tecnologia, legislazioni, etc)
  • Visibilità: intesa come il saper guardare oltre e con una visione di insieme oltre che integrazione e collaborazione con partners esterni (clienti, fornitori, LSP) e le altre funzioni aziendali (Marketing, R&D, etc)
  • Variabilità: dare all'azienda quella flessibilità e quella agilità per poter gestire i cambiamenti richiesti dai propri clienti nel medio-breve termine

Fra i contenuti spiccano l'approfondimento sul modello SCOR e l'applicazione dei concetti tipici della filosofia Lean, quali aspetti di indubbio valore aggiunto da utilizzare subito in modo operativo con il project work. Infine, la partecipazione all'executive tour in Germania presso la sede Festo permette di toccare con mano una delle migliori Best Practice in ambito Operations e Supply Chain, a coronamento di un'esperienza professionale unica e arricchente"

Riduci

Alessio Davoli, Corporate COO - Gruppo WAM
"Il Master fornisce una visione moderna di tutte le aree aziendali dell'ambito Operations. In particolare fornisce metodologie e strumenti che permettono di prendere coscienza in modo chiaro dello stato attuale e del disegno della Supply-Chain aziendale e permettono poi di analizzarla e migliorarla in coerenza alle strategie aziendali. Nel caso specifico, WAM ha sviluppato una visione d'insieme, condivisa tra le funzioni, dei processi di alcune famiglie di prodotto. Ha potuto così individuare e intervenire su alcune criticità, spesso generate da modifiche locali accumulatesi nel tempo e mai riviste in ottica di sistema. Durante il Master si è avviato un programma di revisione operativa che ha già dato ottimi risultati. A seguire si sta sviluppando un cruscotto di indicatori per tenere allineate e confrontabili le performance delle unità nazionali ed estere del gruppo"

Continua a leggere

Alessio Davoli, Corporate COO - Gruppo WAM
"Il Master fornisce una visione moderna di tutte le aree aziendali dell'ambito Operations. In particolare fornisce metodologie e strumenti che permettono di prendere coscienza in modo chiaro dello stato attuale e del disegno della Supply-Chain aziendale e permettono poi di analizzarla e migliorarla in coerenza alle strategie aziendali. Nel caso specifico, WAM ha sviluppato una visione d'insieme, condivisa tra le funzioni, dei processi di alcune famiglie di prodotto. Ha potuto così individuare e intervenire su alcune criticità, spesso generate da modifiche locali accumulatesi nel tempo e mai riviste in ottica di sistema. Durante il Master si è avviato un programma di revisione operativa che ha già dato ottimi risultati. A seguire si sta sviluppando un cruscotto di indicatori per tenere allineate e confrontabili le performance delle unità nazionali ed estere del gruppo"

Riduci

Fausto Vicentini - Direttore Logistica - SIME
"Il progetto sviluppato nel master si è focalizzato sulla riconfigurazione della Supply-Chain di un prodotto specifico attraverso la riduzione del lead time di produzione e ad un riassorbimento dei costi di set up contestuale alla diminuzione del lotto medio. È un progetto trasversale a molte funzioni aziendali e di un certo impatto economico. L'obiettivo è di portare ad un dimezzamento dell'orizzonte schedulato, ad un recupero di efficienza del 2% e ad un raddoppio della rotazione del magazzino prodotto finito".

Continua a leggere

Fausto Vicentini - Direttore Logistica - SIME
"Il progetto sviluppato nel master si è focalizzato sulla riconfigurazione della Supply-Chain di un prodotto specifico attraverso la riduzione del lead time di produzione e ad un riassorbimento dei costi di set up contestuale alla diminuzione del lotto medio. È un progetto trasversale a molte funzioni aziendali e di un certo impatto economico. L'obiettivo è di portare ad un dimezzamento dell'orizzonte schedulato, ad un recupero di efficienza del 2% e ad un raddoppio della rotazione del magazzino prodotto finito".

Riduci

Alberto Previtali, Responsabile Produzione e Logistica Brembo sede di Mapello
"Il project work elaborato durante lo svolgimento del master è consistito nell’analizzare e successivamente migliorare il flusso logistico-produttivo di una famiglia di prodotti realizzati nel nostro stabilimento e destinati ad un cliente interno al gruppo, aumentando il livello di servizio al cliente e riducendo sia il Lead Time sia il livello dell’inventory (circa il -20% per entrambi); tramite la visione di insieme e gli strumenti metodologici appresi durante il master abbiamo utilizzato in modo maggiormente integrato le nostre conoscenze già consolidate delle metodologie Lean, migliorando le prestazioni complessive della Supply Chain presa in esame".

Continua a leggere

Alberto Previtali, Responsabile Produzione e Logistica Brembo sede di Mapello
"Il project work elaborato durante lo svolgimento del master è consistito nell’analizzare e successivamente migliorare il flusso logistico-produttivo di una famiglia di prodotti realizzati nel nostro stabilimento e destinati ad un cliente interno al gruppo, aumentando il livello di servizio al cliente e riducendo sia il Lead Time sia il livello dell’inventory (circa il -20% per entrambi); tramite la visione di insieme e gli strumenti metodologici appresi durante il master abbiamo utilizzato in modo maggiormente integrato le nostre conoscenze già consolidate delle metodologie Lean, migliorando le prestazioni complessive della Supply Chain presa in esame".

Riduci

Project Work

Azienda

Titolo

Presentazione

Cifa

SCOR Model in una Supply-Chain della ricambistica

Power One

Manufacturing Strategy

Guarda l'intervento di Power One
a "Porta a Porta" su Rai 1

FMC

Supply-Chain Exellence

Trafimet

SCOR Model della Supply-Chain dei prodotti OEM e After Market

Whirpool

Supply-Chain Management Gamma Cooking

FXY

Progetto di logistica integrata

Pomini

 Dalle funzioni ai processi

LOGIN



Ricordami

Se hai dimenticato la password clicca qui.

Non sei ancora iscritto?

Registrati