>   Academy   >   Operations & Supply Chain Management

Linkedin

Facebook

Google Pluss

Email

Twitter

S
h
a
r
e

Percorso

Buyer servizi indiretti

G

CONTENUTI DISPONIBILI A BREVE

Oggi i buyer degli indiretti (beni e servizi) devono possedere le competenze per:

  • Partecipare in modo attivo al processo di selezione dei fornitori degli indiretti, siano essi prodotti o servizi, indirizzando le scelte di processo d'approvvigionamento verso soluzioni competitive e compatibili con le politiche aziendali nonché con gli obiettivi di efficacia ed efficienza dell'intera filiera
  • Lavorare in team con gli altri enti nella definizione delle RdA e del processo ottimizzato per migliorarne i risultati, soddisfacendo le aspettative tecnico-economiche dei clienti interni

Festo Academy propone un Percorso che integra gli strumenti fondamentali per la gestione del ruolo con le competenze per giocare in squadra in modo interfunzionale.

Obiettivi

  • Fornire le competenze professionali e gli strumenti operativi necessari a un buyer di beni e servizi indiretti per avere massima efficacia su tutte le categorie di acquisto
  • Acquisire le Best Pratices, le tecniche e gli strumenti necessari per gestire l'acquisto di beni e servizi indiretti
  • Condurre la negoziazione in maniera efficace ed efficiente, non solo sugli aspetti economici ma anche su quelli di servizio
  • Utilizzare gli strumenti contrattuali più adatti per le varie tipologie di acquisto, prevenendo le controversie più frequenti
  • Familiarizzare col processo di contract management

A chi è rivolto

  • Buyer e Acquisitori di indiretti (beni e servizi)
  • Approvvigionatori
  • Responsabili degli acquisti di indiretti

La gestione ottimale di materiali indiretti e servizi

L'acquisto dei beni e servizi indiretti nelle aziende di servizi rappresenta quote significative del fatturato aziendale, interessa forniture spesso delicate e critiche ed è uno dei settori che consente consistenti risparmi. Oggi, grazie alle crescenti pratiche di outsourcing dei servizi, alla liberalizzazione del settore energetico e delle telecomunicazioni e alla necessità di ridurre i costi di ogni investimento aziendale, è diventato evidente come essi siano strategici. Questo significa definire fin dall'inizio specifiche e capitolati ottimali attraverso un dialogo costruttivo con gli enti richiedenti e i fornitori, costruire contratti solidi e adeguati a coprire i rischi di fornitura ed incorporare nell'azienda le logiche organizzative.

La mappa

LOGIN



Ricordami

Se hai dimenticato la password clicca qui.

Non sei ancora iscritto?

Registrati