>   Training   >   Operations & Supply Chain Management   >   Percorso Purchasing manager

Linkedin

Facebook

Email

Twitter

S
h
a
r
e

Percorso

Purchasing manager

G

12^ed. Milano
Modalità: Blended
Avvio: 13-04-2023

Modulo 1

Migliorare i processi d’acquisto e realizzare gli obiettivi aziendali

13-14 Apr 2023

Modulo 3

Risk Management negli acquisti

05-06 Giu 2023

Modulo 2

Organizzare l’ufficio acquisti e sviluppare le competenze

11-12 Mag 2023

Modulo 4

Sviluppare interfunzionalità e sinergie

11-12 Lug 2023

: Scarica il piano date

Mod. 1: Migliorare i processi d’acquisto e realizzare gli obiettivi aziendali


top

Uno degli elementi fondamentali che consentono a un Purchasing manager di assolvere in modo adeguato all’incarico assegnatogli dall’azienda è conoscere i processi che deve saper implementare e gestire con il supporto delle altre funzioni aziendali, in modo da riuscire ad assumere il ruolo di owner riconosciuto di tali processi.
Sono stati definiti a tal fine 5 sotto-processi chiave che, qualora opportunamente implementati e connessi in modo organico tra di loro, consentono a un’azienda di massimizzare il valore che il processo d’acquisto può portare all’azienda stessa.
Questo modulo si pone come obiettivo di illustrare nel dettaglio questi processi e di trasferire tutti i suggerimenti operativi che ne possono facilitare l’implementazione nella propria azienda.

Obiettivi

  • Mappare l’attuale processo d’acquisto (As Is)
  • Individuare e implementare i processi deboli/mancanti (To Be)
  • Saper costruire in modo autonomo un processo conforme ai requisiti di certificazione terza
  • Missione dell’ufficio acquisti
  • Codice etico e Policy acquisti
  • Processo d’acquisto e sue fasi principali
  • I 5 sotto-processi chiave e le loro caratteristiche principali:
    • Demand management
    • Category management
    • Vendor management
    • Contract management
    • Risk management
  • Cost e Price analysis
  • Total Cost of Ownership (TCO)
  • Budgeting
  • KPI, Obiettivi e Reporting
  • Esempi e criteri di certificazione
  • Definizione e implementazione di un progetto di trasformazione
    • Mappatura della situazione attuale (“As Is”)
    • Definizione di un piano di miglioramento (“To Be”)

Sperimenterete

  • Analisi critica di casi reali
  • Costruzione di una Policy acquisti
  • Mappatura delle categorie merceologiche strategiche
  • Esempi di check list utilizzate dalle Società di Certificazione
  • Esercizi di Cost analysis (Make or Buy) e Price analysis

Continua a leggere

Uno degli elementi fondamentali che consentono a un Purchasing manager di assolvere in modo adeguato all’incarico assegnatogli dall’azienda è conoscere i processi che deve saper implementare e gestire con il supporto delle altre funzioni aziendali, in modo da riuscire ad assumere il ruolo di owner riconosciuto di tali processi.
Sono stati definiti a tal fine 5 sotto-processi chiave che, qualora opportunamente implementati e connessi in modo organico tra di loro, consentono a un’azienda di massimizzare il valore che il processo d’acquisto può portare all’azienda stessa.
Questo modulo si pone come obiettivo di illustrare nel dettaglio questi processi e di trasferire tutti i suggerimenti operativi che ne possono facilitare l’implementazione nella propria azienda.

Obiettivi

  • Mappare l’attuale processo d’acquisto (As Is)
  • Individuare e implementare i processi deboli/mancanti (To Be)
  • Saper costruire in modo autonomo un processo conforme ai requisiti di certificazione terza
  • Missione dell’ufficio acquisti
  • Codice etico e Policy acquisti
  • Processo d’acquisto e sue fasi principali
  • I 5 sotto-processi chiave e le loro caratteristiche principali:
    • Demand management
    • Category management
    • Vendor management
    • Contract management
    • Risk management
  • Cost e Price analysis
  • Total Cost of Ownership (TCO)
  • Budgeting
  • KPI, Obiettivi e Reporting
  • Esempi e criteri di certificazione
  • Definizione e implementazione di un progetto di trasformazione
    • Mappatura della situazione attuale (“As Is”)
    • Definizione di un piano di miglioramento (“To Be”)

Sperimenterete

  • Analisi critica di casi reali
  • Costruzione di una Policy acquisti
  • Mappatura delle categorie merceologiche strategiche
  • Esempi di check list utilizzate dalle Società di Certificazione
  • Esercizi di Cost analysis (Make or Buy) e Price analysis

Riduci

Mod. 3: Risk Management negli acquisti


top

Mod. 2: Organizzare l’ufficio acquisti e sviluppare le competenze


top

Una delle responsabilità di un qualsiasi manager deve essere quella di saper organizzare e gestire il suo team.
Questo significa saper definire ruoli, responsabilità, saper verificare la capacità di ogni risorsa di realizzare i compiti assegnati e saper misurare e valutare nel tempo le sue performance.
L'obiettivo di questo Modulo è quello di creare consapevolezza sulle reali esigenze di un ufficio acquisti e di fornire strumenti ed esempi applicativi che consentano al Purchasing manager di individuare le soluzioni più idonee sia in termini di organizzazione che di modalità di gestione e controllo.

Obiettivi

  • Definire ruoli e responsabilità all'interno del team (Procurement - Category - Buyer)
  • Definire le competenze distintive del buyer
  • Definire l'organizzazione ottimale dell'ufficio acquisti
  • Mappare le competenze e definire eventuali piani di miglioramento
  • Gestire le prestazioni: KPI, Obiettivi e Score Card

Organizzazione aziendale (modelli e caratteristiche)

  • Organizzazione ufficio acquisti (modelli e caratteristiche)
  • Valutazione carichi di lavoro e dimensionamento ufficio

Gli attori chiave del team Acquisti:

  • Ruolo e responsabilità
  • Competenze distintive
  • Mappatura e sviluppo competenze

Gestione performance:

  • Definizione KPI
  • Assegnazione Score Card
  • Assegnazione e monitoraggio obiettivi (logica PDCA)

Gestione del Team:

  • Creazione di un team ad alta prestazione
  • Valutazione stili comportamentali
  • Valutazione stili di leadership

Sperimenterete

  • Analisi critica di casi reali
  • Check-list di valutazione competenze "hard"
  • Check-list di valutazione stili comportamentali
  • Impostazione di una Score Card dell'ufficio Acquisti

Continua a leggere

Una delle responsabilità di un qualsiasi manager deve essere quella di saper organizzare e gestire il suo team.
Questo significa saper definire ruoli, responsabilità, saper verificare la capacità di ogni risorsa di realizzare i compiti assegnati e saper misurare e valutare nel tempo le sue performance.
L'obiettivo di questo Modulo è quello di creare consapevolezza sulle reali esigenze di un ufficio acquisti e di fornire strumenti ed esempi applicativi che consentano al Purchasing manager di individuare le soluzioni più idonee sia in termini di organizzazione che di modalità di gestione e controllo.

Obiettivi

  • Definire ruoli e responsabilità all'interno del team (Procurement - Category - Buyer)
  • Definire le competenze distintive del buyer
  • Definire l'organizzazione ottimale dell'ufficio acquisti
  • Mappare le competenze e definire eventuali piani di miglioramento
  • Gestire le prestazioni: KPI, Obiettivi e Score Card

Organizzazione aziendale (modelli e caratteristiche)

  • Organizzazione ufficio acquisti (modelli e caratteristiche)
  • Valutazione carichi di lavoro e dimensionamento ufficio

Gli attori chiave del team Acquisti:

  • Ruolo e responsabilità
  • Competenze distintive
  • Mappatura e sviluppo competenze

Gestione performance:

  • Definizione KPI
  • Assegnazione Score Card
  • Assegnazione e monitoraggio obiettivi (logica PDCA)

Gestione del Team:

  • Creazione di un team ad alta prestazione
  • Valutazione stili comportamentali
  • Valutazione stili di leadership

Sperimenterete

  • Analisi critica di casi reali
  • Check-list di valutazione competenze "hard"
  • Check-list di valutazione stili comportamentali
  • Impostazione di una Score Card dell'ufficio Acquisti

Riduci

Mod. 4: Sviluppare interfunzionalità e sinergie


top

Il Purchasing manager deve saper incentivare il coinvolgimento dello Stakeholder.
Per fare questo occorre mettere lo stakeholder e le sue esigenze al centro delle attenzioni dell'ufficio acquisti riducendo il rischio che questi si possa sentire un mero "esecutore" e occorre prestare attenzione al fatto che il coinvolgimento richiesto non gli comporti un trasferimento di rischio o costo.
Per facilitare il miglioramento dell'interfunzionalità occorre essere estremamente rigorosi nella definizione dei processi e cercare condivisione fin dalle primissime fasi del processo d'acquisto e non solo in alcuni suoi momenti specifici.
Ci sono poi alcune tecniche utilizzate dalle aziende che sono da questo punto di vista più evolute e che possono facilitare e accelerare il processo.

Obiettivi

  • Valutare il livello di interfunzionalità attuale del processo d'acquisto
  • Valutare il livello di soddisfazione del cliente interno del processo d'acquisto
  • Individuare le azioni attraverso le quali migliorare la componente di interfunzionalità del processo d'acquisto

Tecniche di marketing Interno:

  • Individuazione esigenze delle varie funzioni aziendali
  • Condivisione di obiettivi e processo
  • Manutenzione del processo d'acquisto (Tecnica del “Brown paper”)
  • Valutazione ICS (Internal Customer Satisfaction)

Aspetti comportamentali:

  • Individuazione delle esigenze della controparte
  • Valutazione del proprio stile comportamentale
  • Come sviluppare comportamenti assertivi ed empatici
  • Tecniche di gestione del potenziale conflitto

Sperimenterete

  • Analisi critica di casi reali
  • Check-list di valutazione delle competenze ICS (Internal Customer Satisfaction)
  • Check-list di valutazione del proprio stile comportamentale
  • Check-list di valutazione degli stili di leadership
  • Role play appositamente progettati per riprodurre alcune delle situazioni tipiche di conflitto interno nell'ambito dei processi d'acquisto

Continua a leggere

Il Purchasing manager deve saper incentivare il coinvolgimento dello Stakeholder.
Per fare questo occorre mettere lo stakeholder e le sue esigenze al centro delle attenzioni dell'ufficio acquisti riducendo il rischio che questi si possa sentire un mero "esecutore" e occorre prestare attenzione al fatto che il coinvolgimento richiesto non gli comporti un trasferimento di rischio o costo.
Per facilitare il miglioramento dell'interfunzionalità occorre essere estremamente rigorosi nella definizione dei processi e cercare condivisione fin dalle primissime fasi del processo d'acquisto e non solo in alcuni suoi momenti specifici.
Ci sono poi alcune tecniche utilizzate dalle aziende che sono da questo punto di vista più evolute e che possono facilitare e accelerare il processo.

Obiettivi

  • Valutare il livello di interfunzionalità attuale del processo d'acquisto
  • Valutare il livello di soddisfazione del cliente interno del processo d'acquisto
  • Individuare le azioni attraverso le quali migliorare la componente di interfunzionalità del processo d'acquisto

Tecniche di marketing Interno:

  • Individuazione esigenze delle varie funzioni aziendali
  • Condivisione di obiettivi e processo
  • Manutenzione del processo d'acquisto (Tecnica del “Brown paper”)
  • Valutazione ICS (Internal Customer Satisfaction)

Aspetti comportamentali:

  • Individuazione delle esigenze della controparte
  • Valutazione del proprio stile comportamentale
  • Come sviluppare comportamenti assertivi ed empatici
  • Tecniche di gestione del potenziale conflitto

Sperimenterete

  • Analisi critica di casi reali
  • Check-list di valutazione delle competenze ICS (Internal Customer Satisfaction)
  • Check-list di valutazione del proprio stile comportamentale
  • Check-list di valutazione degli stili di leadership
  • Role play appositamente progettati per riprodurre alcune delle situazioni tipiche di conflitto interno nell'ambito dei processi d'acquisto

Riduci


LOGIN



Ricordami

Se hai dimenticato la password clicca qui.

Non sei ancora iscritto?

Registrati

utente completo